About

12-IMG_8577

Genny Basso è un pianista nato a Napoli nel 1984. Il celebre Maestro Aldo Ciccolini, con cui ha vissuto per alcuni anni a Parigi diventando il suo assistente ufficiale nelle Masterclass internazionali di pianoforte, lo ha definito “una splendida promessa del concertismo internazionale […], un vero artista, dotato di una seducente musicalità e di unimpareggiabile preparazione pianistica”.

Si avvicina alla musica in età precocissima e dopo esperienze formative in Irlanda e in Inghilterra si affida al Maestro Luigi Averna – che vanta una discendenza con la scuola di Arturo Benedetti Michelangeli – con cui consegue la laurea in pianoforte cum laude presso il Conservatorio S. Pietro a Majella di Napoli. Nel 2013 è ammesso a frequentare nella classe di Paul Blacher – erede didattico di France Clidat – l’ultimo anno dell’École Normale de Musique de Paris, la prestigiosa accademia fondata nel 1919 da Alfred Cortot.

È invitato come membro della giuria di concorsi internazionali e nel 2017 è stato il Presidente della giuria del Beethoven International Piano Competition ASIA, in Giappone.

Si esibisce in festival e stagioni concertistiche internazionali, come presso il Teatro San Carlo di Napoli, la Salle Gaveau di Parigi, l’”Hideyo Noguchi Memorial Fukushima International Music Festival”, il “Festival de Piano Rafael Orozco” a Cordoba, al “Bosa Musica Festival” in un concerto a quattro mani con Aldo Ciccolini, il “Noli Musica Festival”, in Vaticano nella “Sala Accademica dell’Istituto Pontificio di Musica Sacra”.

Scarica biografia

DICONO DI ME

Genny Basso è una meravigliosa promessa del concertismo internazionale.
Ho avuto modo di apprezzare la sua seducente musicalità così come l’impareggiabile preparazione pianistica.
Un vero artista, dotato di una solida cultura e perfettamente in grado di affrontare le più grandi sale da concerto.
Aldo Ciccolini

Ho sempre pensato che è possibile riconoscere un grande interprete già dalle prime note. Genny Basso ha quel grande talento, quella sincerità, oltre alla tecnica, che fanno di lui non soltanto un grande pianista, ma, soprattutto, un grande musicista.

Il suo modo di suonare, chiaro e limpido, cattura immediatamente l’attenzione.

La scelta dei suoi programmi, la sua lettura rigorosa dello spartito musicale, ereditata dall’indimenticato Aldo Ciccolini, che fu anche il mio Mentore, sono una prova evidente che Genny è un artista raro e profondo.

Gli auguro il meglio per la sua promettentissima carriera.

Con tutto il mio affetto,

Omar Yagoubi


© 2016 Genny Basso; All rights reserved. dopolavoro